Valutare la casa da acquistare

Quando si acquista una casa, la banca invierà un esperto ad effettuare una valutazione della casa. L’esperto, metterà a confronto la tua casa con quelle vicine, prenderà con considerazione anche le migliorie che sono state effettuate nella casa ed eventuali ristrutturazioni. Alla fine del sopralluogo, il perito presenterà alla banca una sua valutazione della  proprietà con una stima del valore attuale della casa. La banca richiede questa consulenza per proteggere il suo interesse finanziario.  Nel caso in cui la valutazione sia inferiore al prezzo d vendita c’è un problema.

Quando la valutazione è inferiore al prezzo di vendita

Immaginiamo che siate interessati ad una casa il cui prezzo di vendita sia attestato a €180.000. Il tuo agente immobiliare, in base alle vendite che ci sono state nella stessa area vi consiglia di fare un offerta a €170.000. Voi fate l’offerta ed il venditore l’accetta. Nel caso in cui stiate acquistando la casa senza bisogno di un mutuo, la cosa finisce li. Ma nella maggior parte dei casi il compratore ricorre alla richiesta di un mutuo per l’acquisto. In questo caso la banca farà stimare il reale valore della casa ad un perito. Immaginiamo che il perito stimi il reale valore della casa a €150.000. In base alla stima dell’esperto, la banca potrà concedere al massimo un mutuo di 150.000 che è inferiore al prezzo da voi pattuito con il venditore. Questo tipo di scenario è abbastanza frequente.

 

Come influisce sul compratore?

Una stima più bassa rispetto al prezzo di vendita ha risvolti positivi per il compratore. Questo perché generalmente impedisce di acquistare una casa sovrastimata e pagare più denaro per una casa che non ne vale la pena. La lato negativo è che può far rallentare il processo di assegnazione di un mutuo nel caso in cui il compratore voglia comunque acquistare la casa.

Per esempio se il venditore ha accettato l’offerta per € 170.000, la stima della banca di € 150.000 annulla la transazione. Tutto inizia da capo, e tutto dipenderà da come reagirà il venditore ad un offerta di € 150.000. Se il venditore accetterà la nuova offerta allora il processo di vendita continuerà, altrimenti ci potranno essere dei problemi.

Non è mai una buona idea pagare di più per una casa che non ne vale la pena. In questo modo si acquisterà una casa per un valore sovrastimato ed il patrimonio perderà valore sin da subito. Per cui non fatevi consigliare dalle emozioni in questo genere di casi, affidatevi principalmente alla ragione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *