Stabilire il budget per l’acquisto della casa

Una nostra lettrice ci ha inviato questa domanda:”Io e mio marito vorremmo acquistare una casa tutta nostra nei prossimi due anni. Abbiamo un reddito annuo globale di € 55.000. Vorremmo sapere a quale importo massimo potremmo ambire in base al nostro reddito annuo? C’è una percentuale delle nostre entrare che potremmo dedicare a ciò?”

Rispondere a questo tipo di domanda non è una cosa così semplice, ed in più, occorrono conoscere alcune informazioni. Per esempio:

Avete attualmente dei finanziamenti o mutui? Se si di quale importo? Quanto spendete mensilmente? Quanto spendete per vacanze ed altre spese destinate a divertimenti? Siete disposti a rinunciare ad alcune di queste spese? Avete attualmente dei risparmi da destinare all’acquisto della casa? Quanto acconto potete versare?

Come potete  vedere ci sono molte variabili da valutare. Anziché quindi, indicare quanto potete dedicare all’acquisto di una casa, vorremmo Insegnarvi a calcolarlo da soli.

Alcuni “esperti “ consigliano gli acquirenti di una casa di usare una certa percentuale del loro reddito come guida. L’idea è quella che non si dovrebbe dedicare più del 33% del reddito mensile per l’acquisto della casa. Ma questo è un concetto non giusto. Il problema principale di questo approccio è che non prende in considerazione le spese di una famiglia. Questo non è metodo migliore per stabile quanto si può spendere per l’acquisto di una casa. Il metodo migliore è quello di sottrarre agli incassi mensili le spese familiari e lavorare quindi su questa cifra.

Il nostro consiglio è quello di non prendere in considerazione una certa percentuale ma al contrario, prendere un quaderno e segnare tutte le vostre spese mensili. A questo occorre conteggiare anche le uscite legate ad eventuali assicurazioni personali e pensionistiche. Ricordate di considerare sempre una cifra mensile da utilizzare come cuscinetto per le spese impreviste (meccanico, visite specialistiche, ecc.). Sottraete la cifra ottenuta dai soldi che si portano a casa ogni mese e saprai quanto potrai dedicare per l’acquisto di una casa.

Tipicamente nel conteggio delle spese si dovrà inserire:

  • Le spese legate all’auto, assicurazioni, manutenzioni, carburante
  • Pagamenti di altri finanziamenti
  • Spese mediche
  • Premi di assicurazione sulla vita ed altro
  • Costi per alimenti, prodotti per la casa, detersivi, abbigliamento
  • Spese per i figli (scuola, sport, divertimenti)
  • Spese dedicate ai divertimenti (vacanze, hobby, cene fuori, cinema, ecc.)

Problemi dell’approccio con la percentuale

Per  comprendere meglio perché l’approccio della percentuale è sbagliato, verrà utilizzato uno scenario di esempio.

Vogliamo sapere quanto possiamo dedicare per l’acquisto di una casa con il metodo del 33%. Supponiamo che la nostra famiglia (composta da Padre, Madre e due figli) incassi mensilmente €2.500. Il 33% di 2.500€ è 825€. Questo lascia la nostra famiglia con 1675€ (dopo aver pagato la rata del mutuo). Oltre a questo la nostra famiglia spende mediamente 120€ al mese per far studiare i figli. La rata della macchina è di 200€. Si spende mediamente 400€ per spese al supermercato ed abbigliamenti.  150€ al mese per le bollette. Da conteggiare ci sono poi anche le spese per gli hobby, divertimenti ecc.

 

Descrizione

Spese

Incassi

Incassi mensili

   2.500,00

Spese per il mutuo della casa

   825,00

Spese per far studiare i figli

   180,00

Rata macchina

   250,00

Spese al supermercato

   400,00

Bollette

   150,00

Hobby e divertimenti

   150,00

Premi di assicurazione sulla vita

   150,00

Spese mediche

   150,00

Totale

   2.255,00

   2.500,00

Rimanente

      245,00

 

Se mettiamo tutte le spese in una tabella possiamo vedere che non rimangono molti soldi alla fine del mese. E se la macchina si rompe ed ha bisogno di una riparazione importante? Se  c’è bisogno di una visita specialistica? Se si volesse fare una crociera? Posso ancora permettermi queste cose visto la rata del mutuo così altra? Oppure la mia nuova casa mi sta rendendo sempre più povero?

Il problema delle percentuali è che sono impersonali, non prendono in considerazione le condizioni economiche di che sta prendendo un mutuo, con considerano tutte le persone uguali. Non rispondono a domande del tipo:

  • Quanto si può risparmiare ogni mese oltre alla rata del mutuo?
  • Quanto è stabile il flusso di reddito della famiglia?
  • Si tratta di un doppio reddito familiare o di uno solo, e quanto è vulnerabile?

Ogni persona ed ogni famiglia è diversa da l’altra. È molto meglio conteggiare le spese correnti mensili e  procedere a ritroso. In questo modo il budget mensile da dedicare all’acquisto in una casa è commisurato alle proprie capacità e non ci obbligherà più di tanto a cambiare gli stili di vita di  ognuno di noi.

L’approvazione di un mutuo ed il riuscire a pagarlo, due cose contraddistinte

Chi si appresta a richiedere un mutuo per l’acquisto di una casa, molto spesso mette troppa fiducia nei confronti dell’impiegato che segue le pratiche per l’approvazione. A volte però, chi effettua le procedure,  non sempre è la persona più indicata per aiutarvi a rispondere a domande quali “quanto posso dedicare per l’acquisto di una casa?”. Per poter rispondere a questa domanda dovrai analizzare te stesso le tue capacità economiche. L’istituto di credito non può dare questa risposta, non è il loro lavoro né loro responsabilità.

Le uniche cose che la banca può dire è:

  • Se si hanno i requisiti minimi per poter richiedere un prestito.
  • Quanto è l’importo del mutuo ipotecario che sono disposti a concedere
  • A quanto ammontano i costi di estinzione del mutuo
  • Il tasso di interesse che vi stanno offrendo.

Per non trovarsi in ristrettezze economiche durante il pagamento delle rate del mutuo, è necessario calcolare prima la propria fascia di comodità finanziaria. E questo non è un opzione, ma un dovere. Perché l’approvazione del mutuo ed il riuscire a pagarlo sono due cose molto differenti. Potrete ottenere un mutuo molto alto e trovarvi poi molto male nel pagare le rate. A dimostrazione di ciò ci sono migliaia di persone che si trovano proprio in questa situazione e che rimpiangono di non aver calcolato prima la loro soglia di tranquillità finanziaria.

Individuare il budget da destinare all’acquisto della casa e poi ottenere un approvazione

La pre-approvazione dell’importo di un mutuo è un passo molto importante nella fase di acquisto di una casa. Il consiglio è quello di ottenere una pre-approvazione prima di procedere alla scelta del tipo di casa che fa per voi. Una pre-approvazione consiste nello studiare la situazione finanziaria di una famiglia/individuo per individuare quale importo la banca è disposta a prestarvi. In questo modo, restringerete la ricerca degli immobili solamente a quelli che fanno per le vostre tasche. Anche in questo caso però occorre avere ben chiaro l’importo massimo che le nostre finanze possono permettersi per pagare le rate.

Calcolare la rata del mutuo può aiutarmi nella scelta del budget da dedicare alla casa?

Uno strumento per calcolare la rata del mutuo non può aiutarvi ad individuare quanto potrete dedicare per all’acquisto della casa. Questo strumento si limita a prendere l’importo del mutuo, ed applicare il tasso di interesse per tutta la durata dello stesso e restituirvi l’importo mensile della rata. Non vi aiuta a tenere conto dei vostri incassi e della vostra capacità finanziaria al netto delle spese.

Facciamo quindi un esempio concreto in base ai dati che abbiamo visto precedentemente. Riprendiamo la tabella delle spese della nostra famiglia tipo. Abbiamo riportato in questa tabella la voce Risparmi – Spese per imprevisti , ed abbiamo dedicato volutamente un importo abbastanza alto 530€. Questo denaro sarà il cuscinetto che vi permetterà di dormire sogni tranquilli. Potrete utilizzare questo denaro come forma di risparmio ed utilizzarlo in caso di necessità. Il nostro consiglio è quello di accantonarlo mese per mese con una forma di investimento non vincolata (almeno nei primi mesi). Come potete vedere dalla tabella, sono stati individuati 540€ come budget mensile da dedicare all’acquisto della casa. (ovviamente il budget varia in funzione delle vostre reali spese ed a quanto siete disposti ad accantonare per gli imprevisti. Ognuno dovrebbe fare le proprie ipotesi per individuare la cifra adatta)

 

 

Descrizione

Importi Spese

Incassi mensili

Incassi mensili

    2.500,00

Spese per il mutuo della casa

Spese per far studiare i figli

   180,00

Rata macchina

   250,00

Spese al supermercato

   400,00

Bollette

   150,00

Hobby e divertimenti

   150,00

Premi di assicurazione sulla vita ed altro

   150,00

Spese mediche

   150,00

Spese per imprevisti – Risparmi

   530,00

Totale

 €1.960,00

   2.500,00

Importo massimo da destinare al mutuo

     540,00

 

Supponiamo che la banca sia disposta a prestarvi € 150.000 ad un tasso del 5% per 30 anni. Utilizziamo il calcolatore per capire se la rata che ne deriva è compatibile col il nostro budget di € 540,00. Inseriamo i parametri ed otteniamo una rata mensile di € 805,23. Decisamente troppo alta rispetto al nostro budget. Se volessimo pagare quella cifra, dovremmo togliere 265€ dagli accantonamenti per gli imprevisti, ottenendo quindi un cuscinetto di soli 265€. Passando ad un importo di € 100.000 ed inserendo i dati nel calcolatore, otteniamo come  rata di 536,82€ che rientra nel nostro budget massimo di spesa.

Ora abbiamo molti pezzi del nostro puzzle, so quanto posso dedicare alla mia casa perché è stato individuato un budget di spesa mensile, so quanto il creditore è disposto a darmi e so quale è l’importo massimo che posso chiedere. Ho una fascia di prezzo all’interno della quale posso muovermi per scegliere la casa.

Ulteriori suggerimenti per l’acquisto di una casa

Spero che questo articolo ti sia stato di aiuto e se vuoi approfondire altri argomenti, il sito ti potrà aiutare a percorrete tutte le fasi di acquisto di una casa.

Ti auguriamo buona fortuna per l’acquisto della tua casa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *